Marocco, l’orgoglio del ct Regragui: “La Coppa non è così lontana”

“Abbiamo dimostrato al mondo che il Marocco esiste e che la vittoria finale non è così lontana”. Il ct Walid Regragui è orgoglioso della sua Nazionale, rivelazione di questo Mondiale, dopo la sconfitta in semifinale con la Francia. “Abbiamo perso tanti giocatori, a cominciare da Aguerd, e per noi è stato tanto – ha dichiarato – La cosa più importante è aver dato una bella immagine, aver mostrato al mondo che il calcio marocchino esiste, che abbiamo dei tifosi bellissimi. Per arrivare ad altissimo livello, per vincere un Mondiale dovremo ancora lavorare ma non siamo molto lontani”, ha ribadito.

Poi gli applausi ai suoi giocatori. “I ragazzi hanno lottato fino all’ultimo minuto. Volevamo vincere la partita, ma ci siamo imbattuti in una squadra forte. Potevamo segnare, ma peccato che il gol non sia arrivato”. “C’è molta amarezza, non posso dire di più. Possiamo essere orgogliosi visto come abbiamo giocato contro i campioni in carica – ha detto il centrocampista marocchino Sofyan Amrabat – Abbiamo sentito l’entusiasmo della gente, anche se ai Mondiali vivi un po’ in un tunnel al riparo da tutti. Tutto quello che fai è recuperare verso la partita successiva e poi tornare a lavoro. Se ci guardiamo indietro in questo torneo è stato tutto molto bello, ma ora è un momento particolarmente spiacevole perché siamo arrivati molto vicino alla finale salvo poi uscire all’ultima curva e questo è molto doloroso”.

13 comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *