Juan Musso può tornare in anticipo

Lo svela oggi La Gazzetta dello Sport, che parla così del portiere dell’Atalanta, con novità molto importanti anche in chiave fantacalcio: “Quanto pesa la speranza di poter dimenticare una frattura scomposta del complesso orbitario-mascellare destro? Per la precisione, 42 grammi. Molto poco, per quanto può cambiare la stagione di Juan Musso e dunque dell’Atalanta. Per il portiere argentino sarà come avere poco più di un velo protettivo sullo zigomo rotto lo scorso 18 settembre: una maschera in carbon kevlar personalizzata, che dovrebbe consentirgli di rientrare prima di quanto previsto dopo l’intervento maxillo facciale con il quale gli sono stati applicati placche e viti per ridurre la frattura. Solitamente per un infortunio del genere si prevede uno stop di un paio di mesi e dunque fino ad oggi è stata considerata probabile – o comunque attendibile – l’ipotesi di rivedere Musso solo dopo il Mondiale, ad inizio 2023. Ma questa protezione è stata studiata da Ortholabsport, appositamente per la sua lesione, per accelerare i tempi. E dunque l’Atalanta potrebbe riavere il suo portiere, finora ben sostituito da Sportiello, per tre-quattro partite prima della lunga sosta”, si legge.

6 comments

  1. Pingback: link
  2. Pingback: sci-diyala

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *