Finisce l’era Preziosi al Genoa

Enrico Preziosi, che questa mattina ha firmato il passaggio di tutte le quote societarie al fondo Usa 777 Partners, rilevò il Grifone (appena scivolato in Serie C) nell’estate 2003, con la società a rischio default e a un passo dal fallimento. Preziosi, che firmò il preliminare il 16 aprile di quell’anno, mise subito 27 milioni di euro attingendo al patrimonio personale per ripianare le passività del club. E il 24 giugno uno dei suoi figli (il presidente quel giorno era bloccato a letto dall’influenza) si presentò al quinto piano del Tribunale di Treviso, nell’ufficio del giudice incaricato di chiudere l’asta per la società di calcio più antica d’Italia, versando un ulteriore acconto. Quel giorno Enrico Preziosi è diventato così il numero uno del Genoa. Lo ha gestito sino a oggi, 22 settembre: oltre diciotto anni e mezzo di presidenza, che fanno di lui il numero uno più longevo nella storia ultracentenaria del Genoa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *