Premier League: harakiri Tottenham

Clamoroso harakiri del Tottenham, che fallisce l’occasione di agganciare il Manchester United al quinto posto e perde 3-2 in casa contro il Southampton, che dopo il City ferma anche Antonio Conte. Padroni di casa avanti al 18′: cross di Hojbjerg e Bednarek, nel tentativo di anticipare Son, insacca nella propria porta l’1-0 per i padroni di casa. Il vantaggio degli Spurs, però, dura appena cinque minuti, visto che esattamente a metà primo tempo i Saints pareggiano con la zampata da pochi passi di Broja su cross dalla sinistra di Perraud. I londinesi si riportano però in vantaggio al 70′: Kane serve Lucas, che mette al centro un pallone perfetto e solo da spingere in rete per Son, che firma il 2-1. Come nel primo tempo, però, gli ospiti replicano immediatamente e, all’80’, trovano il 2-2; dopo un’occasione per Broja, è poi Elyounoussi, di testa su cross di Ward-Prowse, a firmare il secondo pareggio battendo Lloris. I Saints, però, non si fermano e tre minuti dopo trovano addirittura la rimonta grazie ad un’altra incornata: quella di Adams, che firma il clamoroso 3-2 in favore della formazione di Hasenhuttl. Nel recupero, precisamente al 93′, sembra arrivare il 3-3, ma il tap-in di Bergwijn viene annullato per fuorigioco: festeggia il Southampton, mastica amaro Antonio Conte, che resta a quota 36 a -4 dalla zona Champions, anche se il West Ham quarto ha tre partite in più rispetto agli Spurs.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *