bandiera del napoli

Napoli, Raspadori e Kepa sono più vicini

Il Napoli sta stringendo per due colpi da affidare a Spalletti prima che inizi il campionato. Il primo riguarda il nome di Giacomo Raspadori, ormai accostato da tempo agli azzurri. Il giovane talento del Sassuolo ha già trovato l’accordo con i partenopei e ha chiesto ufficialmente al club emiliano di essere ceduto. Al momento l’unico ostacolo è la differenza tra richiesta e offerta delle due società in questione. Il Napoli si è spinto sino a 30 milioni di euro, mentre l’ad Carnevali ne chiede 40.

Come spesso accade, si potrebbe trovare una via di mezzo che faccia tutti felici. Dal canto suo, Raspadori spinge per andare al Napoli, anche se il suo entourage lo invita a non affrettare i tempi. Anche perché sulla sfondo resta la Juve, che sarebbe interessata al giocatore. I bianconeri, però, al momento non hanno la disponibilità economica per dare vita a un’asta con il Napoli e aspettano l’occasione giusta per inserirsi.

Capitolo portiere. Con Meret che ha deciso di accettare la proposta dello Spezia (dopo il rinnovo), la strada è spianata per arrivare allo spagnolo Kepa. Anche in questo caso, il giocatore e il Napoli avrebbero già l’accordo. C’è, invece, da limare la distanza con il Chelsea. L’operazione prevede un prestito a 3 milioni di euro, con l’inserimento di possibili bonus da 5,5 milioni. AdL vorrebbe ridurre drasticamente questa cifra e spera che l’agente di Kepa, Ramadani, possa intercedere con i Blues. Nel caso in cui non si dovesse trovare l’intesa, il Napoli è pronto a virare sul belga Simon Mignolet o su Keylor Navas del Psg. Salvatore Sirigu è invece il candidato preferito per il ruolo di secondo portiere.