pallina di tennis in primo piano

Caso Djokovic, media australiani: “Rischia 5 anni di carcere”

In attesa di sapere se potrà rimanere in Australia, la situazione di Nole Djokovic si arricchisce di ulteriori dettagli. Il campione serbo è tornato a parlare sui social, spiegando la sua versione dei fatti relativa alla gestione della positivà al Covid e ammettendo alcuni errori che potrebbero complicare la sua posizione. Secondo quanto riportano i media australiani, infatti, in base al “Crimes Act” Nole rischierebbe cinque anni di carcere per dichiarazioni false. In relazione all’accertamento della sua positività, inoltre, sarebbe emerso un ulteriore giallo sulla data comunicata dal tennista alle autorità australiane per l’esenzione dl vaccino.