pele

Pelé stabile e reagisce alle cure: “Sono forte, pensate positivo”

Pelé è “stabile e sta reagendo bene alle cure per l’infezione respiratoria” sopraggiunta dopo il ricovero di martedì per una “rivalutazione della terapia chemioterapica per il tumore al colon”: questo il comunicato dell’ospedale Albert Einstein di San Paolo (Brasile) dove O Rei si trova da quattro giorni. Una nota ufficiale che in qualche modo vuole mettere fine alle voci, diffuse da A Folha, sulla mancata risposta dell’ex campione alla chemioterapia: “Non mostra peggioramenti da 24 ore”. Lo stesso Pelé ha voluto rassicurare tutti con un messaggio su Instagram: “Sono forte, voglio tranquillizzarvi e fare in modo che pensiate positivo. Ho molta speranza e seguo i miei trattamenti come sempre. Ringrazio tutti, medici compresi”.

Dopo aver dichiarato nei giorni scorsi che l’ex calciatore 82enne aveva “il pieno delle funzioni vitali”, l’ospedale quindi non parla di cure palliative, trattamenti solitamente utilizzati per migliorare il più possibile la vita dei pazienti in fase terminale, come riportato da A Folha ma neppure di come stia andando la chemioterapia per il tumore al colon identificato nel settembre dell’anno scorso.

Un quadro clinico che comunque riflette più da vicino la versione della figlia del grande campione brasiliano 82enne Nely Nascimento, che nei giorni scorsi aveva parlato di una situazione comunque sotto controllo, definendo il ricovero del padre soltanto uno step sanitario programmato.