logo serie a

Scontri ultras: si va verso il divieto di un mese alle trasferte dei tifosi di Roma e Napoli

Potrebbe essere definito venerdì lo stop alle trasferte per i tifosi di Roma e Napoli, disposto per un determinato periodo di tempo. Con ogni probabilità la decisione verrà presa dal ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, con un decreto ad hoc. Il divieto potrebbe estendersi dunque a più di una partita, probabilmente per oltre un mese. L’unico precedente di questo tipo, in questo caso, riguarda il provvedimento firmato nel 2014 dall’allora ministro Alfano, che vietò le trasferte ai tifosi dell’Atalanta per tre mesi, a seguito di gravi episodi di violenza verificatisi al termine della partita di campionato contro la Roma del 22 novembre di nove anni fa.

Come anticipato ieri, è questa la strada che ha intenzione di seguire il ministero degli Interni dopo gli scontri tra ultras che hanno paralizzato l’autostrada A1 lo scorso 8 gennaio. Piantedosi sembra dunque orientato a usare il pugno duro, come d’altronde emerso dalle sue parole al termine del vertice con i presidenti di Figc e Serie A, Gravina e Casini e col ministro dello Sport, Abodi.