bandiera del napoli

Napoli pronto a fermarsi e bloccare la partita in caso di ulteriori cori razzisti

Sedici anni dopo Messina-Inter del novembre 2005, quando Marc Zoro fermò la partita dopo aver sentito cori razzisti indirizzati a lui dalla curva avversaria, la storia potrebbe ripetersi. Il Napoli, infatti, è pronto a fermarsi e interrompere il gioco se dovesse ripetersi un caso simile a quello vissuto contro la Fiorentina quando (anche se era finita la partita) Koulibaly è stato oggetto di insulti razzisti provenienti dagli spalti. Questa l’intenzione del club azzurro, che non esclude una presa di posizione forte per sottolineare episodi così vergognosi.