allenamento calciatori

Allenatori con la valigia: cambi di panchina a Verona, Udine, Cremona e Spezia

Un anno fa, di questi tempi, cambiavano un po’ tutti. Anche club prestigiosi come Juve, Inter, Lazio, Roma e Napoli. Una stagione dopo i grandi club sembrano decisi a confermare i loro allenatori ma qualche cambio di panchina, anche inatteso, sta scuotendo il mercato 2022. Innanzitutto Igor Tudor. Dopo un anno da applausi, l’allenatore croato lascerà Verona. I suoi programmi sul futuro non coincidono con quelli del presidente Maurizio Setti. Il suo destino è in Turchia, sponda Galatasaray, a meno che ci sia un divorzio (in questo momento poco ipotizzabile) tra il Bologna e Mihajlovic. In questo caso sarebbe il candidato ideale per la panchina rossoblù.

In casa gialloblù hanno già individuato il nuovo allenatore. Si tratta di Gabriele Cioffi, che si è lasciato con l’Udinese in modo non certo cordiale. Nessun comunicato, nessun ringraziamento. Anche i friulani, a questo punto, devono trovare un nuovo allenatore. Il nome caldo, anzi caldissimo, è quello di Paolo Zanetti, l’artefice della promozione in A del Venezia di un anno fa. Già sondato nello scorso mercato, è lui il candidato numero uno dei bianconeri.

Pecchia ha detto addio alla Cremonese e potrebbe tentare la stessa strada ripartendo da Parma. I grigiorossi hanno in testa l’artefice dell’ottimo campionato del Perugia, arrivato ai playoff: Massimiliano Alvini. Anche Lo Spezia riparte da capo. Thiago Motta, dopo il semi miracolo di quest’anno, lascerà la panchina ligure. In pole position, per prendere il suo posto, ci sarebbe Luca Gotti.