logo city

Premier League, poker City allo United

Il City schiaccia lo United e colora Manchester d’azzurro. Gli uomini di Guardiola vincono 4-1 il derby e rispondono al successo di ieri del Liverpool, riportandosi a +6 (ma con una partita in più) sull’unica inseguitrice credibile in Premier. Match quasi a senza unico nel gioco e nella costruzione: bastano 5’ a De Bruyne per muovere il tabellino, inserendosi sul cross basso di Bernardo Silva per sparare all’angolino. Lo United si accende all’improvviso e trova il pareggio al 22’ con Sancho, bravo a ritagliarsi lo spazio per il tiro con il destro e a spedire sul secondo palo l’1-1. Il pareggio però dura poco. Foden inventa una gran giocata e chiama De Gea all’intervento che scatena il successivo flipper risolto dal diagonale di De Bruyne, che firma la doppietta personale. Lo United, senza l’infortunato Cristiano Ronaldo, fatica a inventare e creare pericoli, mentre i Cityzens giocano al meglio delle loro possibilità: al 68’ Mahrez si libera sul corner di De Bruyne e colpisce al volo di sinistro, mandando all’angolino (con l’aiuto di una leggera deviazione di Maguire) il pallone del 3-1. La banda di Rangnick cola a picco e viene abbattuta dal tutto dalla doppietta di Mahrez a campo aperto allo scadere, che vale il 4-1 finale. Punizione neanche troppo ingiusta per la prestazione dello United, sempre più lontano dalla Champions.