bandiera brighton

Premier League: De Zerbi batte nettamente Lampard

Sprofonda l’Everton, che viene travolto in casa dal Brighton di Roberto De Zerbi: Lampard e i suoi spariscono dal campo nella ripresa, subendo tre reti in sei minuti, ed escono tra i fischi. Dopo un buon avvio dei Toffees, al 14′ passano gli ospiti: Patterson commette un grave errore, Mitoma ne approfitta e supera Pickford con un tocco preciso. Il giapponese è l’anima dei Seagulls e il grande protagonista dell’era-De Zerbi, e rischia di propiziare il raddoppio: Ferguson spreca il suo invito e una buona occasione, ripetendo l’errore nel finale di tempo. Cresce la tensione per l’Everton, che viene fischiato dal suo pubblico e sprofonda in avvio di ripresa, subendo tre reti in pochi minuti: Ferguson raddoppia al 51′, sfruttando l’assist di Sarmiento, poi tocca a March (54′) e Gross (57′) firmare il poker del Brighton. Un poker che nasce da una serie di errori difensivi dei Toffees e potrebbe anche andare peggio, se Pickford non riuscisse ad evitare il pokerissimo di Enciso. Non basta la rete di Gray, nel recupero, a placare gli animi dei tifosi dell’Everton: piovono cori contro la società (“Sack the board”) e Frank Lampard, la cui panchina è a rischio. I Toffees sono infatti a un solo punto dalla zona-retrocessione, ma con una gara in più, 15 punti conquistati in 18 gare e sei partite senza vittoria. Sorride invece De Zerbi: il successo riporta il Brighton a -1 dalle coppe.