bandiera tottenham

Premier: Emery batte Conte, Tottenham ko

Unai Emery firma un’altra impresa, dopo la vittoria al debutto contro il Manchester United: il suo Aston Villa sconfigge infatti 2-0 uno spento Tottenham, che perde posizioni nella lotta-Champions. Parte bene la formazione ospite, che ha subito una chance con Watkins e pressa alto, sfruttando la corsa di McGinn. Il Tottenham, nonostante l’assenza di Kulusevski (problema muscolare), alza i giri del motore nella seconda metà del primo tempo e si rende pericoloso: Doherty ha una chance, ma l’occasione più grande capita a Kane, con Young a salvare sulla linea dopo il suo colpo di testa. Il primo tempo però si chiude sullo 0-0 e con un brivido per gli Spurs, visto che Buendia calcia a lato di pochissimo. Si tratta di un segno premonitore, perchè al 50′ passa l’Aston Villa: Lloris non trattiene il tiro di Douglas Luiz, Watkins raccoglie palla e serve proprio Buendia, che insacca a porta vuota. La reazione del Tottenham è affidata a Perisic, che spreca una buona opportunità, e al 73′ un altro pasticcio dei padroni di casa propizia il raddoppio dei Villans: Son e Kane non si capiscono, Douglas Luiz recupera la sfera e insacca magistralmente in rete dopo un uno-due rapido con McGinn. Si innervosiscono gli animi, col Tottenham che non riesce mai a rendersi pericoloso e va meritatamente ko: prosegue il momento-no per Conte, dopo il pari col Brentford. Il Manchester United sorpassa gli Spurs, ora quinti con 30 punti e una gara in più dei Red Devils e del Liverpool (28) che insegue. L’Aston Villa invece scala la classifica ed è a -4 dalle coppe.